HOME DECOR. Una casa deve riflettere lo stile di vita e la personalità delle persone che la abitano, deve catturare le loro emozioni e pensieri facendone il loro ritratto. La loro storia è raccontata dalle scelte e dagli oggetti che costruiscono l’anima del loro abitare. Perché abitare una casa è un’arte.


La Casa Narrata

PROGETTO DI STRA-DE PER INTERIOR DECORATION per la casa atelier di Rossella Rossi.
Narrazione di Sabina Colloredo.
 
OGNI CASA HA LA SUA ANIMA NASCOSTA. È un’anima che spesso è stata dimenticata, confusa sotto strati di cianfrusaglie quotidiane, di gesti disattenti, di contrasti superficiali. La natura di quest’anima disattesa, talvolta è visibile più al visitatore che allo stesso proprietario, che avendola ogni giorno sotto gli occhi, la perde di vista. Il nostri progetti di ristrutturazione e di interior decoration intendono recuperare la natura nascosta della casa in cui viviamo e di raccontarla, nel rispetto della sua storia, utilizzando quel che già esiste e che la rappresenta. 
L’obiettivo è rendere funzionali gli ambienti esistenti, sfruttare al meglio ogni spazio e recuperare, riutilizzare e riciclare gli arredi e gli oggetti di famiglia, restituendogli nuova veste e vita. La sfida è ottenere il massimo del risultato con la maggiore economia possibile, utilizzando soprattutto creatività e ingegno, e acquistando il necessario nei punti vendita con la miglior fascia di prezzo.
FARE PER RINNOVARE. La mia abitazione è la nostra prima casa narrata. L’abbiamo osservata e ascoltata con attenzione, senza pregiudizi. Poi abbiamo agito. Abbiamo tolto e spogliato anziché aggiunto e caricato, dando dignità e personalità ad ogni elemento di arredo e punto di vista. Abbiamo cercato soluzioni pratiche e funzionali, tenendo conto di ogni esigenza familiare. E poiché crediamo nelle case aperte alle idee e agli ospiti, abbiamo raddoppiato i posti letto e i coperti a tavola, in disposizione permanente.
Ora ci sono 12 spazi letto da condividere con amici e parenti e 12 spaziose possibilità di pranzare o cenare insieme.
In questa ottica, abbiamo trasformato anche la zona lavanderia in una deliziosa camera ospiti con bagno privato ed armadio en plein air, ma la funzione importante di servizio lavanderia rimane, anche se ben nascosta.
La cucina è il cuore pulsante della casa, luminosa e spaziosa, dove si sperimentano sia ricette che spuntini veloci, a volte sul piano cottura ultra moderno, altre volte sul grande camino. La famiglia studia e lavora su un vecchio tavolo di campagna, al centro della stanza, che ne potrebbe raccontare davvero di tutti i colori.
DETTAGLI D’INSIEME. Il passaggio del tempo sugli arredi di casa non deve considerarsi sempre e solo come usurante, da gettare via o occultare, ma valore positivo, che sottolinea le esperienze passate, presenti e future e che può apportare la propria personalità al nuovo che lo accompagna. Ho valorizzato l’importanza pratica e funzionale degli attrezzi da lavoro che ho utilizzato nella manutenzione quotidiana come martelli, pinze, chiodi e tutta la ferramenta possibile, con un'installazione colorata dal sapore industriale che accoglie gli ospiti proprio all’ingresso di casa. Il senso è ridare dignità e valore a quei lavori manuali che rendono possibile rinnovare la casa nei piccoli dettagli quotidiani.
Nella mia famiglia musica e parole hanno sempre avuto uno spazio fondamentale, così ho voluto dare memoria e dignità sia ai libri che ai CD. Ho fatto costruire delle mensole in rovere massello scegliendo un materiale che viene di solito considerato scarto per le industrie di arredamento: tavole con nodi, imperfezioni, crepe e segni di una vita vissuta. Il risultato è una narrazione straordinaria.
Anche i vecchi quadri di famiglia hanno riacquistato la loro dignità. Ho rivisitato le cornici dipingendole, per renderle più attuali, ed ho fatto delicati interventi grafici con acrilici sulle stesse tele ormai usurate dal tempo, sbiadite dalla luce, scrostate e strappate in più punti. Il risultato finale è intrigante e pop.
MATERIALI DEL TEMPO. Il legno è un materiale che amo molto declinare e valorizzare in modi originali. 
Il legno racconta la sua vita attraverso i segni che l’uso dell'uomo ha tracciato sulla sua superficie e tramanda la sua storia attraverso l'arte di chi lo lavora. Ho voluto togliere le vernici ed i colori scuri che lo hanno caratterizzato nelle mode e negli stili passati, liberandolo dagli artifici della giovinezza a tutti i costi. Attraverso una particolare tecnica che ho messo a punto personalmente, l'ho riportato al suo aspetto naturale, mostrando senza vergogna le crepe di assestamento ed i bellissimi giochi grafici fatti dai tarli. Con lo spirito del Kintsugi, l’antica arte giapponese del restauro, ho evidenziato alcune crepe con l'oro a testimonianza che il passar del tempo è una ricchezza da mostrare con orgoglio invece che da nascondere. Ho visitato falegnami e artigiani alla ricerca di pezzi di legno senza vita e collocazione, scegliendo quelli che potevano esprimere forza e personalità da rinnovare: gambe di tavoli intagliate a mano, testiere di letti con fiori scolpiti, particolari di fregi con ancora i segni di matita e scalpello e molti altri oggetti dimenticati in un angolo buio perché considerati non più utili, legni vecchi pensionati. Li ho ripuliti, curati e incerati, e li ho messi in bella vista. Ora sono opere dell'arte dell'uomo che nessuna macchina sarà mai in grado di riprodurre senza perderne l'anima.
I TESSUTI. Trame, colori e grafiche da alternare con coraggio. I tessuti sono un altro tema che ho sviluppato con interesse. Ho cercato scampoli nascosti sulle bancarelle dei mercati, pezze di scarto vendute a peso, pezzi di campionari da eliminare, disegni di Ikea, Leroy Merlin e di punti vendita alla portata di tutti. Li ho resi conviviali tra di loro, in un gioco di alternanze, in un percorso unico ma con un concetto comune. Il risultato è un gioco di contrasti e armonie di trame, stampe e colori che rendono unico l'arredo che le vive. Le passamanerie sono un altro elemento fondamentale da abbinare ai tessuti. La passamaneria viene di solito usata per coprire l'aggancio del tessuto al legno, è sempre anonima, sembra non esista. Nel mio progetto la passamaneria è protagonista, messa ben in evidenza a contrasto o tono su tono con il tessuto abbinato. Chi avrebbe mai detto che un piccolo profilo di copertura potesse avere un ruolo da protagonista? 
IL TERRAZZO E IL VERDE. Per sfruttare al meglio lo spazio del terrazzo e avere a portata di sguardo la bellezza della natura anche in città, ho creato una parete di verde e di fiori colorati e profumati. Come? Anche qui nel modo più economico possibile: con tasselli, catene e ganci di Leroy Merlin e di Brico che si arrampicano sul muro della casa, di fronte al salotto, ricoperti da una geometria naturale e selvaggia. Per l'irrigazione automatica ho usato i materiali di Gardena, facili da assemblare a seconda dell'utilizzo. Il risultato è una parete vegetale in completa autonomia che fiorisce di giorno in giorno sotto i miei occhi.
 
Residentials - Casa Romana
Home decor - Home accessories
Home decor - Tableware
WallDeco - Summer Sunshine
WallDeco - i Mini
WallDeco - Rubik Cube



Page generated in 0.0162 seconds.